La mia campagna elettorale è finita, e adesso,  un po’ emotiva, un po’ commossa, molto stanca, è arrivato il momento dei ringraziamenti.

Grazie di cuore a chi mi ha voluta in questo viaggio: IvanAnna!

Grazie a Roma, ad Alessandra Fabrizio, Luciano Vecchi e Nino Musso!

Grazie ai miei sostenitori sempre vicini: Fabrizio , MarcoMauroSaba , Sergio.

Grazie a Claudio, FedericaGiuliaMassimiliano! Grazie a voi tutto questo è stato possibile.

Grazie a Claudia!

Grazie alla mia famiglia che mi ha sostenuta: Iacopo e Viola senza di voi, sarei la metà di quello che sono.

Grazie anche a chi non era d’accordo con me perché mi ha aiutata ad approfondire ancora di più temi importanti e a sapermi misurare col dissenso e talvolta le offese.

Grazie a tutti i miei elettori, vicini e lontani, tanti o pochi che siate, l’importante è che ci siate e che insieme continuiamo questo lavoro meraviglioso. Non sarà la vittoria, ne’ il suo contrario, a fermare questo cammino, anzi. Lavoreremo ancora insieme e tanto, per migliorare questa circoscrizione e i diritti degli Italiani residenti all’estero.

Sono in aereo per Roma per andare a fare la rappresentante di lista: un altro pezzo di questa esperienza incredibile che condivido con amici candidati in tutto il mondo e che sono felice di rivedere.

Vi lascio con questa frase che trovo particolarmente appropriata, dopo queste dure giornate di campagna elettorale:

Cos’è la gioventù? Il filosofo francese Roger Garaudy sostiene che mentre la maggior parte delle persone crede che un individuo nasca giovane e poi invecchi e muoia, in realtà l’acquisizione della gioventù, in senso profondo, è un processo lungo e impegnativo. La gioventù di cui egli parla è la forza spirituale per non ristagnare o resistere al cambiamento, per sentirsi aperti a nuove possibilità. È il potere dello spirito che rifiuta di soccombere all’autocompiacimento, e continua a lottare.”